lunedì, Settembre 27, 2021
- Advertisment -
HomeCronacaIn quarantena il peschereccio sequestrato in Tunisia e arrivato a Trapani

In quarantena il peschereccio sequestrato in Tunisia e arrivato a Trapani

Ventitrè ore di navigazione, dopo il pagamento di una multa di 30 mila dinari (pari a circa 9 mila euro), per raggiungere il porto di Trapani (e non in quello di Marsala da dove invece era salpato per una battuta di pesca).

E’ quanto ha dovuto viaggiare per attraversare il Canale di Sicilia dal porto de La Goulette, a 10 km da Tunisi, il peschereccio marsalese «Nuova Maria Lucia» ed il suo equipaggio, prima di raggiungere Trapani.

Bloccato in Tunisia lo scorso 23 luglio da una motovedetta della Marina del Paese nordafricano, con a bordo l’armatore, Giuseppe Michele Fumusa, due marsalesi e un altro componente dell’equipaggio di nazionalità non italiana, con l’accusa di pescare nelle acque tunisine, il peschereccio arrivato a Trapani, subito dopo l’approdo, è stato messo in quarantena secondo quanto disposto dalle autorità marittime italiane.

 

- Advertisment -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisment -

Le interviste di TPostit

Potrebbe interessarti

COMMENTI RECENTI