mercoledì, Marzo 3, 2021
Home Web & Social I "Desideri all'asta" si possono realizzare; on line aiutando i piccoli e...

I “Desideri all’asta” si possono realizzare; on line aiutando i piccoli e non solo

Da venerdì 20 novembre su charitystars.com è possibile provare a realizzare un sogno o a sorprendere i propri cari con un regalo speciale, scegliendo tra un cimelio dell’attore, cantante o sportivo preferito, l’opera autografata dell’artista più apprezzato, un incontro con il personaggio più amato. “Desideri all’asta”. Questo il nome dell’iniziativa online che rappresenta un’occasione unica per provare ad aggiudicarsi oggetti ed esperienze esclusive che il denaro normalmente non può comprare. Per partecipare è sufficiente iscriversi al sito charitystars.com e rilanciare sulla base d’asta. Gli oggetti e le esperienze offerte saranno divisi in due gruppi di premi che si alterneranno online fino al 18 dicembre 2020.Ma c’è di più. Partecipare vuol dire contribuire, allo stesso tempo, a una causa benefica.

Ilaria D’Amico, Vasco Rossi, Giovanni Allevi, Paolo Conte, i Negrita, i rapper Jake La Furia e Rkomi, Giorgio Pasotti, Andrea Delogu, Samuele Bersani, Eros Ramazzotti, Francesco Montanari, Federico Cesari e Giancarlo Commare, Gigi Buffon, Filippo Magnini, Cristiano Ronaldo, Valentino Rossi, Cassano, Messi, Carolina Kostner e Josefa Idem; gli chef Davide Oldani e Simone Rugiati sono solo alcune delle celebrità che hanno aderito a all’iniziativa.

Sarà possibile, lasciare un contributo per la lotta contro il covid-19 o mettere qualcosa all’interno della busta della “spesa sospesa” piuttosto che dare un contributo per la “raccolta Fondi di War Child per l’Emergenza” aiutando così i bambini nelle zone di conflitto. Ci si potrà aggiudicare, altrimenti, partecipando alle aste, stampe e dipinti a edizione limitate o inediti, dischi (come quello d’oro di Prince), chitarre  (come quella di Eros Ramazzotti, di Giuliano Sangiorgi, o quella di Jimmy Page dei Led Zeppelin.) e batterie autografate (come quella di Biagio Antonacci) piuttosto che appunti inediti come quelli di Samuele Bersani; maglie di calciatori alla stregua di Maradona (indossata nell”86) o quella ufficiale di Ronaldo autografata. Non solo palloni di calcio: di campioni mondiali come il grande Jhordan all’asta rimbalza la canotta autografata;  oppure il pallone di basket NBA con la firma di Bryant . E poi ancora ginocchiere autografate da Valentino Rossi, il cappello di “Arancia Meccanica“, autografato da Malcolm McDowell.

ci si potrà deliziare in un pò di shopping per non perdersi il vestito indossato da Cristina Parodi, la maglietta di Avril Lavigne, il giaccone di Giovanni Soldini o acquistare semplicemente un cappotto Twinset, una borsa Versace, uno zaino Pollini o una borsa Moschino e tanto altro.

Questa 20 ª edizione, che si svolge per la prima volta su charitystars.com, sostiene l’Associazione OBMOspedale dei Bambini di Milano Buzzi Onlus.

Negli anni, l’Associazione è cresciuta, raggiungendo importanti risultati, grazie a un’alternanza di strumenti ad alto contenuto scientifico e progetti di umanizzazione, di creazione di nuovi e importanti ambiti di intervento e di accoglienza, tutti rivolti al miglioramento della cura e dell’assistenza dei piccoli pazienti ricoverati, per i quali interventi mirati e tempestivi possono fare la differenza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le interviste di TPostit

Potrebbe interessarti

COMMENTI RECENTI