lunedì, Luglio 26, 2021
- Advertisment -
HomeIntervisteSan Vito lo Capo - Peraino: «"Cous Cous Fest 2020", "SiciliAmbiente" e...

San Vito lo Capo – Peraino: «”Cous Cous Fest 2020″, “SiciliAmbiente” e “Libri, autori e Bouganville” si faranno»

L’edizione del Cous Cous Fest 2020 ci sarà. La notizia lanciata da Balarm.it e assicurata da Marcello Orlando, capo progetto del Cous Cous Fest e amministratore dell’agenzia di comunicazione Feedback, viene confermata a Tpostit.it da Giuseppe Peraino, sindaco di San Vito Lo Capo, raggiunto mentre faceva jogging: «Confermo quanto detto da Feedback, il Cous Cous Fest 2020 si farà dal 18 al 27 settembre, così come “SiciliAmbiente”, insieme a Legambiente, e “Libri, autori e bouganville”. Saranno eventi con nuove vesti, data la contingenza del momento, ma che garantiranno a San Vito lo Capo il lustro assicurato negli anni.»

Posto che la situazione di emergenza continui, e secondo quanto afferma l’amministratore di Feedback su Balarm.it, l’edizione 2020 del Cous Cous Fest, potrebbe essere allungata da settembre a ottobre, e concentrata solo nei fine settimana.

«Non si rinuncia ad un evento che registra oltre 500 mila presenze e per il quale, ad esempio, nella finanziaria appena approvata in Regionesono stati previsti 2 milioni di euro per San Vito lo Capo insieme ad altri pochissimi comuni, come Taormina o Cefalù. Soldi che, ovviamente si dovranno poi dividere con questi comuni ma che, in un momento come questo, sono qualcosa. Per dirle quanto stiamo soffrendo come comune le do un dato su tutti: solo di tassa di soggiorno nel 2019 il Comune di San Vito lo Capo ha incassato 790 mila euro. Incassi che ad oggi non ci sono più. Come quelli su strisce blu, tari, tosap…su cui non stiamo facendo pressing. Il nostro è un comune basato sul turismo e se non lavoriamo su questo, la gente continua ad avere fame. Qui rischiamo il collasso, tutti. Amministrazione compresa»

San Vito si sta formando per un turismo diverso con i webinar..

«Si, il nostro scopo è dare un turismo sicuro e di qualità per far ripartire l’economia turistica. Lo facciamo iniziando dal turista di casa nostra, quello italiano. Con lui ci faremo garanti non solo di mare e spiagge puliti ma anche di tutela, salvaguardia e protezione per la salute dei nostri turisti e dei nostri cittadini secondo il rispetto dei protocolli e delle misure che adotteremo per la stagione balneare»

Ci può fare un bilancio di questa prima settimana di fase 2 sanvitese?

« E’ andato tutto bene, abbiamo rispettato le regole e, con la circolare esplicativa della Regione Siciliana, abbiamo visto arrivare un po’ di amici nelle loro case di villeggiatura»

Ci sono stati, come nelle altre città italiane, problemi di assembramento, ad esempio in spiaggia?

«No, in spiaggia diverse presenza ma non parlerei di assembramenti, piuttosto di pente che è andata a fare passeggiate»

credit foto couscousfest.it e pagina Facebook

- Advertisment -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisment -

Le interviste di TPostit

Potrebbe interessarti

COMMENTI RECENTI