venerdì, Settembre 30, 2022

Màkari, la seconda stagione si farà: riprese a settembre

La seconda stagione di Màkari è stata confermata durante l’appuntamento di presentazione dei Palinsesti Rai 2021/22.

«Di una seconda stagione inizieremo a parlarne dopo la prima puntata», erano state queste le parole di Carlo Degli Esposti, di Palomar durante la conferenza stampa di presentazione di Màkari.

Il produttore non si era sbilanciato in attesa del responso del pubblico che però, dopo la messa in onda delle prime tre puntate è stato chiaro: la fiction con Claudio Gioé, Domenico Centamore ed Ester Pantano è stato un vero e proprio successo: nella media delle prime tre puntate la fiction ha infatti raccolto 6,4 milioni di telespettatori con il 26,8% share.

Un risultato che ha premiato la serie ambientata in provincia di Trapani e che quindi si merita una riconferma.

Le premesse ci sono tutte, così come le storie raccontate nei romanzi di Gaetano Savatteri editi da Sellerio Editore. Per questa prima stagione sono stati, infatti, utilizzati quattro racconti ed un romanzo dello scrittore.

Rimangono ancora a disposizione (quindi già pubblicati) altri quattro racconti e due romanzi per la seconda stagione. Ma non solo: il successo televisivo, potrebbe ispirare Savatteri a scrivere altre nuove avventure per Saverio Lamanna. 

Riprese a settembre, coinvolti gran parte dei comuni della provincia

Da settembre prenderanno il via le riprese che si protrarranno per due mesi e mezzo nel trapanese prima di spostarsi nell’agrigentino. Coinvolti come lo scorso anno gran parte dei comuni della provincia oltre alla Città di Trapani. La seconda stagione si compone di tre puntate che daranno nuovamente grande visibilità al nostro territorio sotto la guida del location manager Palomar Ivan Ferrandes, impegnato nell’individuazione dei luoghi che diverranno set della fiction.

«Quale Presidente del Distretto Turistico Sicilia Occidentale sono particolarmente felice che, dopo il grande successo della prima stagione, Trapani e la provincia siano nuovamente protagoniste di una fiction molto amata dal pubblico – dichiara Rosalia d’Alì -. West of Sicily non è solo una destinazione turistica ma un vero e proprio brand in grado di attirare investimenti, attenzioni e curiosità in Italia e non solo”. A conclusione dell’incontro il sindaco Giacomo Tranchida ha assunto l’impegno a condividere con i colleghi sindaci la nuova opportunità – promozione per il territorio. “Terremo ad agosto – dichiara Tranchida – un’assemblea dei sindaci del Distretto per rilanciare anche con azioni sinergiche la candidatura del set trapanese».

Giovanni Mercadante
Giovanni Mercadantehttp://giovannimercadante.it
Social media manager, digital PR, blogger. Ha scritto, tra gli altri, per Blogo, Excite Italia, Leonardo.it. Pizza e Nutella lover.

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.