domenica, Giugno 20, 2021
- Advertisment -
HomeCronacaTutto pronto per la 62^ MontErice su strada e su video -...

Tutto pronto per la 62^ MontErice su strada e su video – Francesco Stabile: «dedico la mia gara ad un amico che amava questo sport: Giuseppe Concadoro»

Tra i 251 piloti iscritti alla MontErice anche il Sindaco di Valderice Francesco Stabile che dedica la gara ad un amico scomparso recentemente

Duecentoquindici i piloti iscritti alla 62esima MontErice che, domenica 25 ottobre si correrà, per la prima volta, senza pubblico in presenza.

Uno il pilota che, per la seconda volta, torna in pista, in quest’edizione organizzata dall’Automobile Club Italiano, da vivere davanti agli schermi video e tv.

Stiamo parlando del sindaco di Valderice Francesco Stabile in pista per l’edizione 2020 di questa penultima prova del campionato valevole come prova di velocità della montagna in diretta video sulle pagine ufficiali Facebook ACI e tv su Telesud (SD 118 e HD 518), MS Channel (Sky 814), MS Sport TV (Sky 228) a partire da sabato 24 quando, dalle ore 8:00, prenderanno il via le prove della cronoscalata e domenica 25 per la gara ufficiale che, a partire dalle ore 8:00 si disputerà su 2 manche.

«L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo ci ha costretto a riprogrammare la nostra quotidianità e a cambiare le abitudini e i modi di vivere.Il mondo dello sport in particolare, è stato fortemente penalizzato, e le gare professionistiche si svolgono con una presenza di pubblico ridotta. Nonostante tutto, quest’anno non abbiamo rinunciato alla 62^ edizione della Monte Erice, consueto appuntamento sportivo tanto atteso dalla comunità valdericina e non, motivo di orgoglio e nostro baluardo di promozione del territorio. – ha dichiarato il primo cittadino valdericino che si è battuto affinchè la gara potesse disputarsi- La Cronoscalata ha sempre rappresentato un catalizzatore perfetto del pubblico, grazie alla sua peculiarità e alle sue caratteristiche, rendendo gli spettatori attori partecipi alle suggestive emozioni che riesce a trasmettere, un mito, una tradizione che si è sempre tramandata da padre in figlio.

Vivrò le emozioni della competizione gareggiando anche quest’anno, in qualità di pilota; emozioni che questa volta sento particolarmente, perché vorrei dedicare la mia gara ad un amico recentemente scomparso, Giuseppe Concadoro. Un uomo tenace che amava questo sport, e non riusciva a far a meno del rombo dei motori, e fino all’ultimo, non ha mai appeso il casco al chiodo. Auguro a tutti – ha concluso Stabile – di vivere un bel momento sportivo e di svolgere una gara entusiasmante, senza mai comunque perdere il senso di responsabilità e il rispetto delle regole».

Se il covid sembra non voler fermare la sua corsa, infatti, la corsa, quella della MontErice, rispetta le regole anti-contagio per lasciarlo a terra.

Regole, ne è sicuro anche Stabile, che verranno rispettate dai cittadini, che per la prima volta resteranno lontani dalla “curva pai” o da “giancuzzo”, non solo perchè imposto da un dpcm o da un’ordinanza regionale ma, perché lo sport, da sempre, dà l’esempio su come ci si comporta.

Eventualmente per primi e, per la prima volta.

 

- Advertisment -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisment -

Le interviste di TPostit

Potrebbe interessarti

COMMENTI RECENTI